Noi crediamo nel biologico. Ci crediamo così tanto che sosteniamo la democratizzazione del bio. Ossia formaggi biologici alla portata delle tasche di tutti quelli che vogliono fare una scelta di gusto senza considerarlo un lusso.

Per contenere i costi nel rispetto degli standard bio abbiamo  ottimizzato gli acquisti, razionalizzato la lavorazione,  limato le spese, con il risultato di cui andiamo fieri.

La nostra filiera di rifornimento è certificata da BioAgriCert.

Naturale, artigianale, biologico,  libero, autentico, tanti e diversi i termini che ritroviamo sulle etichette di prodotti alimentari  e altrettanta la confusione nel consumatore quando le locuzioni vengono utilizzate in modo disinvolto e interscambiabile.

Per essere biologico un formaggio, un vino o altro prodotto deve essere certificato secondo il nuovo Regolamento Europeo del 2012. Questo significa che sia le materie prime sia le tecniche di lavorazione  rispettano le norme tecniche contenute nel regolamento comunitario e sono state sottoposte al controllo di un apposito ente autorizzato  dal Ministero delle Politiche Agricole e Forestali.

Questo passaggio è testimoniato dall’apposizione della sigla dell’organismo di controllo sull’etichetta del formaggio, sulla quale deve inoltre essere riportato tra gli altri,  il codice identificativo dell’operatore biologico, le  indicazioni relative al metodo di produzione, alla tracciabilità delle materie prime provenienti da coltivazioni e allevamenti condotti con metodo di produzione biologico.